COME AIUTARE I FIGLI AD AFFRONTARE L’ANSIA

Gli psicologi stanno lavorando per aiutare i genitori a comprendere meglio i meccanismi alla base dell’ansia e le strategie utili ad aiutare i loro figli ad affrontare la loro ansie.

Ricercatori e clinici teorizzano che l’ansia tra i bambini e gli adolescenti di oggi si è intensificata per una serie di ragioni tra cui: una maggiore pressione sociale verso il successo a scuola e nella vita, una spinta eccessiva e coatta alla socializzazione e il crescere nell’era dei social media.

“Nella nostra cultura, lo stress e l’ansia non hanno altro che un brutto nome e le persone credono che dovrebbero essere prevenute ed evitare a tutti i costi tali esperienze”. La realtà è che l’ansia è un’emozione molto normale e protettiva e gli psicologi e altri professionisti della salute mentale hanno una moltitudine di strumenti per trattare l’ansia quando sfugge al controllo. 

E’ importante che si aiutino i bambini ad affrontare le loro paure e ansie, piuttosto che i genitori si sostituiscano all’ansia dei loro figli, afferma Anne Marie Albano, PhD, direttrice della Columbia University Clinica per ansia e disturbi correlati.

“I genitori si sentono a disagio per l’ansia dei loro figli e questo spinge la loro stessa ansia ad intervenire ed assumere loro il controllo”, dice Albano. “Dobbiamo aiutare i genitori a fare un passo indietro e aiutare i bambini a farsi avanti”.

Le scuole sono il luogo naturale dove insegnare queste lezioni, afferma Jonathan Comer, PhD, professore di psicologia e psichiatria alla Florida International University: “Dobbiamo lavorare di più per educare i professionisti della scuola fornendo loro strategie per aiutare gli studenti a sviluppare nuove abilità efficaci in situazioni di disagio.”

Quando un bambino riceve una diagnosi di disturbo d’ansia, le scuole spesso rispondono con sistemazioni di “riparo” che consentono allo studente ansioso di riposare in disparte o di avere più tempo per sostenere i compiti. Ma benché ben intenzionati, tali soluzioni possono favorire l’evitamento dei contesti che rendono i bambini ansiosi, afferma Comer. Quando gli psicologi lavorano con le scuole, aiutano a costruire modi adeguati per i bambini e adolescenti per sfidare la loro ansia. Prima si affronta l’ansia, meno è probabile che conduca a problemi di salute mentale più complessi che non sono sempre altrettanto facili da trattare con successo. “Negli ultimi 50 anni ci sono stati enormi progressi in termini di riconoscimento dei disturbi d’ansia e sviluppo di trattamenti di prima linea basati sull’evidenza”, afferma David H. Barlow, PhD, fondatore del Center for Anxiety and Related Disorders di Boston Università.

Dott. Sebastiano Gelsomino